8tto tutto l’anno

È 8tto tutto l’anno!

Sapete già che noi di 8tto ci facciamo in quattro per voi. E quest’anno addirittura… in due?

Perché la campagna abbonamenti raddoppia.

Sempre tutta la produzione dell’anno in corso, sempre a casa senza spese di spedizione, sempre scontata del dieci per cento. Con una novità. Potete scegliere per i tradizionali titoli di 8tto: un autore contemporaneo in uscita a febbraio, due riscoperte ad aprile e settembre e un titolo della nuovissima saggistica, a novembre.

Oppure potete abbonarvi alla nostra nuova collana di narrativa italiana. Si chiama B8ttoni, propone scrittori e scrittrici agli esordi, o quasi, per storie cucite addosso.

Quattro titoli, due in uscita a giugno, due a ottobre.

E siccome quattro più quattro fa 8tto… potete optare per l’opzione All-in per chi ci ama talmente tanto che non vuole perdersi nemmeno un titolo.

Cominciamo a conoscere cosa vi aspetta.

I primi due titoli di 8tto del 2024:

Gotico londinese di Nicholas Royle, quindici racconti urbani in cui l’inquietudine cammina per le strade di Londra. E a volte ci segue anche in metropolitana.

Gli agonizzanti di Regina di Luanto con un contributo critico di Maria Vittoria Vittori, il ritratto di una misteriosa e consapevole Regina, dimenticata per più di un secolo.

A settembre leggerete Nessuna tempesta incresperà il mio mare di Stella Benson, uno dei romanzi più brillanti, insoliti e commoventi ambientati nel fronte interno inglese della Prima guerra mondiale.

E infine a novembre, l’esordio di 8tto nella saggistica con Carissimo Billy, Dear LuckyLettere (1935-1947) Diario dell’amicizia tra la traduttrice segreta di Vittorini e uno sciupone della vita.

I primi due b8ttoni del 2024:

La giraffa non c’entra di Irene Bonino, un ritratto di famiglia tratteggiato con voce delicata e toccante, ricco di figure femminili potenti che tessono ricordi e annodano le trame sgargianti di un racconto che copre quattro generazioni.

Il corpo inverso di Barbara Guazzini, una storia forte in cui il rapporto padre-figlio si consuma nell’assenza che lo rende più prezioso e intenso, una rinascita coraggiosa e struggente raccontata con una voce lirica senza sentimentalismi.

I titoli e le copertine dei due bottoni successivi, in uscita a ottobre, sono ancora in fase di definizione, ancora imbastiti, per così dire. Ma voi fidatevi, vi abbiamo mai deluso?